Madre Defilippi assolta torna al lavoro

Assolta dall'accusa di concorso in omicidio, nell'ambito del processo che ha visto condannato a trent'anni di reclusione il figlio Gabriele Defilippi, Caterina Abbattista è tornata al lavoro in una struttura dell'Asl To4, a San Mauro Torinese. Prima del processo la donna era operatrice sanitaria nel reparto di pediatria dell'ospedale di Ivrea. La sospensione del servizio, da parte dell'Asl To4, era arrivata subito dopo l'arresto della donna, avvenuto a febbraio 2016 dopo l'omicidio della professoressa di Castellamonte, Gloria Rosboch. Preso atto della sentenza del tribunale di Ivrea, l'azienda ne ha disposto il reintegro in servizio. Accusata di concorso in omicidio, per l'accusa la donna, oltre a sapere della truffa ai danni dell'insegnante, era a conoscenza anche dei propositi omicidi del figlio e non avrebbe fatto nulla per fermarlo. Il pm Giuseppe Ferrando aveva chiesto la condanna a 16 anni. Lo scorso 19 giugno, la donna è stata assolta dall'accusa e condannata a 14 mesi per la truffa.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Villata

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...